ultima spiaggia

L’ULTIMA SPIAGGIA

dal 15 Novembre 2016 al 25 Novembre 2016

 

Proponiamo un film molto bello che tratta un soggetto davvero originale. La spiaggia del titolo, infatti, è quella che a Trieste tutti conoscono come “Pedocin”, uno stabilimento comunale subito dietro il porto turistico che ha la particolarità di essere l’ultimo in Europa (e forse al mondo) a essere ancora divisa (e da un muro) tra una zona maschile e una femminile. Data la centralità nel tessuto cittadino, e il ridottissimo prezzo d’ingresso, il Pedocin è frequentato da moltissimi pensionati, ma anche da madri con bambini, impiegate in pausa pranzo o che hanno appena staccato dal lavoro, adolescenti annoiati e da tutta una varia umanità che i registi raccontano con sguardo orizzontale e oggettivo, prendendosi tutto il tempo farci familiarizzare con gli habitué e le loro dinamiche relazionali. Quella raccontata e messa in scena ne L’ultima spiaggia è l’umanità bandita dai media, quella che non sa cosa sia il glamour da un lato e che non ostenta disperazioni dall’altro, inutile a giornali e televisioni che possono alternare solo tronisti e cassintegrati, e che anche il cinema non tratta così di frequente. I personaggi del film sono quelli che seguiremmo con sincero e mai morboso interesse in treno, in coda alla posta, alla fermata dell’autobus, e che con loro portano uno spicchio, significativo, di mondo.

Schede film


Proiezioni



© 2011 Fondazione Cineteca Italiana p.iva 11916860155

Progetto e sviluppo smarketing°