Rocco e i suoi fratelli005

ROCCO E I SUOI FRATELLI. FOTO DI SET

dal 19 Febbraio 2017 al 31 Marzo 2017

 

Dal 19 febbraio 2017, Foyer di Spazio Oberdan – Ingresso libero

Il 1960 non è stato soltanto l’anno de La dolce vita. Il milanese Luchino Visconti terminava infatti di girare, e presentava a Venezia, dove mancò di poco il Leone d’oro, uno dei titoli più noti e acclamati della sua filmografia, Rocco e i suoi fratelli. Tragica vicenda di disgregazione familiare e di perdizione su cui grava la mano del Fato, quasi un seguito ideale de La terra trema, a questo melodramma strutturato come una tragedia classica il regista imprime una dimensione atemporale ed epica, giocando su forti contrapposizioni narrative e su taglienti contrasti di luce. La fotografia (Nastro d’Argento a Peppino Rotunno) con le molte riprese notturne, le inquadrature dall’alto, è un elemento di forza del film, che rende indimenticabili alcune scene topiche.
Per la seconda delle sette mostre fotografiche previste nel corso del 2017, anno del suo 70° compleanno, la Cineteca ha chiesto a Giovanna Calvenzi di selezionare una quarantina di scatti del capolavoro di Visconti tra i circa duecento conservati in archivio. Gli autori (in prevalenza grandi professionisti come Paul Roland e Giovan Battista Poletto), adeguandosi alle scelte formali del direttore della fotografia, imprigionano gli istanti in cui si condensa il significato di un’intera scena, magari non presente poi nel montaggio finale; il loro lavoro tuttavia è prezioso perché documenta il ‘farsi’ del film, in una galleria di volti, sguardi, posture, ambienti, che possono essere riproduzioni fedeli delle scene o istantanee del backstage, dove sempre entra in gioco la loro personale sensibilità. Chi le guarda ritroverà negli sguardi tra Rocco e Nadia, nella violenza di Simone su Nadia alcuni dei momenti più emozionanti del film, dramma dei sentimenti prima che sociale, e l’anonimo grigiore delle case popolari, la povertà dignitosa dei vestiti e degli ambienti domestici; mentre sembra di sentire l’odore dei treni alla stazione di Milano, o l’afrore del ring e della disadorna palestra dove i fratelli Parondi cercano facili guadagni, o occasione di riscatto ed espiazione.
Segnaliamo che l’inaugurazione della mostra sarà domenica 19 febbraio alle ore 13, al termine della proiezione del film di Rocco e i suoi fratelli. Aperitivo per tutti i presenti.

Schede film


Proiezioni



© 2011 Fondazione Cineteca Italiana p.iva 11916860155

Progetto e sviluppo smarketing°